fbpx
Come funziona il trapianto della barba?

Oggi trattiamo un argomento ancora sconosciuto a più

Sicuramente “meno famoso” del trapianto di capelli, il trapianto di barba (ossia dei follicoli sul viso) è una procedura che ha l’obiettivo di infoltire le aree del volto che – normalmente – sono coperte da barba e basette ma che in alcuni uomini risultano carenti, asimmetriche o poco folte.

Il suo funzionamento

La tecnica è simile a quella del trapianto di capelli e può essere utilizzata anche per restaurare i baffi, la barba, il pizzetto… anche se in alcuni casi viene utilizzata anche nella rimozione delle cicatrici da acne e da ustione.

Per far funzionare al meglio il trattamento, fondamentale è la scelta della

Zona donatrice

I capelli da impiantare sul viso vengono prelevati dalla zona posteriore e/o laterale del cuoio capelluto. 

La scelta della specifica zona da usare come donatrice dipende da quale presenta una maggiore somiglianza con con la zona del viso da infoltire. 

Infatti, a volte si prelevano i follicoli dalla zona posteriore alta, altre da quella posteriore bassa e altre ancora da quella laterale. 

Importante: una volta trapiantati i follicoli – questi sono permanenti e crescono con caratteristiche similari a quelli “originari” del viso. I capelli trapiantati potranno quindi essere rasati e curati come una normale barba.

Trapianto barba: impiantare follicoli sul viso

L’ intervento chirurgico del trapianto di barba sul viso viene normalmente eseguito in anestesia locale e sedazione modulata.

Può durare da 1 a 5 ore e risulta essere completamente indolore. Nei giorni successivi il paziente dovrà osservare le indicazioni post-operatorie date dal chirurgo in maniera tale da agevolare la corretta guarigione.

Dopo due giorni, il paziente può iniziare le normali attività quotidiane ma deve evitare attività sportiva o estremamente faticosa per un paio di settimane. Il viso presenterà per qualche giorno piccole crosticine che cadranno spontaneamente.

I capelli trapiantati che sono lunghi 2 o 3 millimetri cadono entro le prime due settimane e iniziano a crescere vigorosamente dopo 3 mesi. La ricrescita dei capelli trapiantati è permanente ad un tasso medio di 1 cm/mese.

Le cause di questo “problema”

La mancanza di follicoli del viso può essere dovuta a diverse ragioni. 

Può essere legata ad una caratteristica genetica ma spesso è dovuta a ustioni o traumi. 

Il trapianto di capelli sul viso può variare da un semplice infoltimento finalizzato ad una specifica area (eseguendo un intervento per barba e pizzetto) fino ad essere molto più esteso, arrivando anche a coprire zone totalmente glabre.

Perché fare un trapianto di barba?

Le motivazioni che spingono una persona a pensare al trapianto di barba sono molto diverse tra loro ma – di solito – sono:

  • Cicatrici da trauma;
  • Ustioni o interventi chirurgici;
  • Alopecia da trazione;
  • Ipotrichi o atrichia congenita;
  • Cicatrici post-follicolite;
  • Alopecia areata estesa.

In altri casi invece, l’uomo viene spinto esclusivamente da una motivazione “estetica”, ossia dalla voglia di aumentare la densità della barba o dei baffi in alcune zone, a seconda dell’esigenza e dello stile che preferisce.

Il risultato

Il risultato dell’intervento è di solito molto soddisfacente perché l’aspetto ottenuto è naturale. Una volta iniziata la ricrescita dei capelli, la “gestione” della barba sarà esattamente uguale ad una normale.

I rischi, invece, di solito sono complicanze transitorie che – passato un certo periodo (che varia da persona a persona, ovviamente) – passano e non rovinano il risultato finale.

Nel momento post-operatorio, per il trapianto di barba, risulta molto simile a ciò che accade dopo un trapianto di capelli: nei 2 giorni successivi all’intervento si potrebbe accusare un minimo gonfiore e qualche lieve “livido” (nel gergo medico, ecchimosi) ma sono tutte situazioni temporanee. 

In definitiva, la crescita dei peli inizia dopo 3 mesi per terminare pressoché dopo un anno circa.

E dopo quell’anno? 

Beh, puoi scrivermi…

…E chiedermi qualche consiglio sul come curare la tua barba “nuova di zecca”!